Dati, oro del futuro soprattutto per le aziende

Che i dati siano l’oro del futuro, lo abbiamo sentito dire tantissime volte. Il problema, davanti alla quale si trovano imprenditori e aziende, è saperli valorizzare e utilizzare nel modi migliore.

Per valorizzare e utilizzare davvero i dati in modo smart, intelligente e vincente in un’azienda, bisogna riuscire a far lavorare in quest’ottica anche i non specialisti. Insomma, non solo data specialist ma, ognuno in base alla sua mansione, deve avere a che fare con i dati e riuscire ad analizzarli nel migliore dei modi.

Ad affermalo, ben l’88.6% dei 1266 dirigenti intervistati a gennaio da AstaRicerche per Manageritalia. Il campione, rappresentativo dell’universo delle imprese italiane con una struttura manageriale, è composto proprio da dirigenti di diverse aziende.

L’indagine è stata presentata oggi 25 gennaio alle ore 14 all’Unimarconi, durante l’incontro finale del percorso di formazione Data driven innovation impresa 4.0.

I risultati che emergono sono interessanti e si focalizzano sullo stato dell’arte delle nostre imprese, sulle competenze e professionalità, sui modelli organizzativi e di business e sul ruolo dei manager per fare dei tantissimi dati oggi disponibili un vero fattore competitivo e vincente del fare impresa.

Oltre ai docenti dell’ateneo che hanno curato il percorso formativo, saranno ospiti anche manager esperti nel campo dei dati.

Mario Mantovani, vicepresidente Manaeritalia dice: “Dall’indagine, escono risultati che sfatano molti luoghi comuni e ci indicano la strada da percorrere. Servono cultura e competenze per fare sì che i dati siano patrimonio e linea guida diffusa nell’intera organizzazione. Per farlo ci vuole un impegno forte del management e soprattutto serve un management vero che ne è la premessa. Anche da qui dobbiamo ripartire per competere in modo vincente”.

Fonte

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *