Intesa Lega-M5S sui sottosegretari Di Maio si tiene le telecomunicazioni

Chiuso l'accordo nella maggioranza per l'assegnazione delle 43 deleghe, in serata il Cdm per la ratifica della squadra.

Conte Di Maio Salvini

 

La partita dei sottosegretari è praticamente chiusa: è bastato un vertice in tarda mattinata tra il premier Giuseppe Conte e i suoi due vice, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, per definire gli ultimi dettagli nell'assegnazione delle deleghe più pesanti. Come quella sulle telecomunicazioni, che resta al Mise, sotto il controllo del leader 5 Stelle. Il Consiglio dei ministri si riunirà stasera alle 20.30 per il via libera alla nomina dei 43 tra sottosegretari e viceministri che completeranno la squadra del governo gialloverde. Le poltrone dovrebbero essere così ripartite: 15 sottosegretari e 3 viceministri alla Lega; 20 sottosegretari e 5 viceministri al M5s.

I nomi

La delega alle Telecomunicazioni, come ribadito dallo stesso Di Maio in un post Facebook sulla vertenza Tim, resterà dunque al ministro del Lavoro; così come quella ai Servizi per ora non si sposta dalle mani del premier: sarà assegnata in un secondo momento a un esponente segnalato dalla Lega, per stabilire una continuità con l'operato di Salvini al Viminale (si parla di Nicola Molteni). Per quanto riguarda le altre "caselle" dell'esecutivo ci si muove nel regno delle indiscrezioni. L'ideologo della "flat tax" Armando Siri potrebbe diventare sottosegretario proprio al Mise, mentre è probabile la nomina di un viceministro dell'Interno espressione del M5S da affiancare al segretario del Carroccio. All'Economia dovrebbero andare, come vice, la pentastellata Laura Castelli e il leghista Massimo Garavaglia; e come sottosegretario il deputato lombardo 5 Stelle Stefano Buffagni. Al sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti sarebbe destinata invece la delega al Cipe. Infine per gli Esteri si fa il nome di Emanuela Del Re, l'esperta di geopolitica e sicurezza internazionale che avrebbe dovuto reggere il dicastero della Farnesina.

 

Fonte: Corriere.it

Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *