Mediaset e F2i si alleano, opa su Ei Towers

Le due società avrebbero raggiunto un accordo per lanciare un’offerta sull’operatore delle torri che è già partecipata dal gruppo di Cologno Monzese.

EI Towers

 

Mediaset ed F2i, il fondo italiano per le infrastrutture, stringono su Ei Towers. Le due società avrebbero raggiunto un accordo per lanciare un’opa sull’operatore delle torri che è già partecipata dal gruppo di Cologno Monzese, attraverso Elettronica Industriale che detiene il 40% del capitale.

 Il lancio dell’offerta pubblica d’acquisto, finalizzata al delisting di Ei Towers, dovrebbe prevedere la costituzione di un veicolo. L’Opa riguarderà il 100% delle azioni di Ei Towers e al termine dell’Offerta Mediaset manterrà il 40% della newco mentre il controllo andrà a F2i che deterrà il restante 60% del capitale. Ei Towers capitalizza quasi 1,4 miliardi di euro e ha chiuso in Borsa in rialzo dell’1,6% con il titolo che vale 49,35 euro.

Intesa Sanpaolo, Unicredit e Mediobanca sono gli istituti coinvolti, in qualità di advisor, nell’operazione. L’attività di Ei Towers si articola nella gestione di un parco di circa 3.300 infrastrutture, di cui 2.300 torri broadcasting e oltre 1000 torri per telefonia mobile, distribuite sul territorio italiano dedicate all’ospitalità di impianti di trasmissione ed antenne di diffusione del segnale nelle quali ospita e gestisce più di 10.000 impianti dei propri clienti.

La società svolge anche una attività a maggior contenuto tecnologico consistente nella pianificazione, progettazione, realizzazione e gestione delle infrastrutture di reti televisive di broadcasting, gestendone in modalità full service anche le piattaforme. Dispone, inoltre, di una dorsale in fibra ottica che si sviluppa su un percorso di oltre 6.000 chilometri e di una infrastruttura satellitare basata su due piattaforme.

Il risiko sulle torri si è riacceso dopo che nei giorni scorsi Edizione (famiglia Benetton) ha concluso l’acquisizione del 29,9% del capitale di Cellnex dalla spagnola Abertis nell’ambito del’acquisto del gruppo spagnolo da parte di Atlantia. L’operazione è stata effettuata tramite la società neocostituita ConnecT Spa al prezzo di 1.489 milioni. ConnecT è controllata al 100% da Sintonia, sub-holding interamente posseduta da Edizione dedicata alle partecipazioni di società attive nel settore delle infrastrutture. L’acquisizione della partecipazione in Cellnex persegue, sia per dimensioni, settore che per presenza geografica, gli obiettivi di diversificazione di portafoglio di Edizione, e rappresenta un investimento strategico di lungo termine, con importanti prospettive di crescita.

Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *