Rete Unica per la Banda larga TIM – Open Fiber, Di Maio: “Deciderà TIM”

 

Il Vicepresidente del Consiglio e capo politico del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, è intervenuto al forum dell'ANSA ed ha anche discusso del progetto della rete unica a banda larga, di cui si era già parlato in precedenza dopo l'emendamento presentato dal partito di Beppe Grillo.

di maio mise

Di Maio ha affermato che "quello che abbiamo fatto getterà le basi per avere un player unico per la connettività e la rete. Come Governo rispetteremo quello che abbiamo detto, ma sarà Tim a decidere cosa fare con la sua rete e quindi con la questione della rete unica da creare”. Il capo del partito di maggioranza ha anche sottolineato un aspetto di cui aveva a più riprese parlato, ovvero che "nell’epoca delle autostrade digitali come quelle materiali lo Stato deve essere protagonista, se si può aver un player unico per tutti i cittadini siamo ancora più contenti, ma deciderà Tim”.

Sulla questione è però intervenuto anche l'amministratore delegato di Fastweb, Alberto Calcagno, il quale secondo quanto raccolto dai colleghi di Corriere Comunicazioni, ha discusso a Circo Massimo della questione sottolineando che nelle aree in cui c'è mercato "è necessario preservare la competizione".

Calcagno ha affermato che "dal mio punto di vista la cosa importante più dello scorporo è che la competizione venga preservata. Ho sempre creduto nella competizione infrastrutturale e avere una rete unica nelle aree bianche ha senso. Nelle aree nere avere due reti non significa inefficienza, ma garanzia che si continuerà ad investire. Dal mio punto di vista lascio a Open Fiber e a Tim tutte le considerazioni del caso, ma venga preservata la competizione e no a dogmi su tecnologia”.

La questione insomma è ancora aperta e non è destinata a concludersi in tempi brevi.

Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *