Smart Home: oltre che intelligente a impatto zero

Quando l’IoT e l’automazione si sposano con la sostenibilità nasce un nuovo prototipo di smart home 100% sostenibile.

Questa la proposta made in Italy a Dubai al concorso internazionale di architettura green ‘Solar Decathlon Middle East 2018’: una casa a energia solare.

Il prototipo di smart home è frutto di un progetto congiunto tra ENEL e l’Università La Sapienza di Roma, e gli obiettivi, per il quale è stato realizzato sono tre: risparmiare soldi, diminuire l’inquinamento e consumare meno risorse.

Oggi la smart home è sulla bocca di tutti in quanto una delle applicazioni maggiormente sviluppate, basta vedere la crescita di sensori domotici per il controllo di luci, prese intelligenti, termostati smarti e assistenti vocali per gestire e controllare il tutto.

La smart home presentata da Enel e La Sapienza, sfrutta l’energia solare per riscaldare gli ambienti e tramite l’elaborazione dei dati, rigorosamente in tempo reale, consentirà ai proprietari di tenere sotto controllo consumi e costi, evitando sprechi.

Le tecnologie abilitanti, presenti in questa casa intelligente, sono: il cloud, gli smart meters di nuova generazione, le soluzioni IoT, la domotica, la telegestione e tecnologie software avanzate.

L’obiettivo del team di 50 studenti e dottorandi che ha partecipato, è quello di realizzare un prototipo di abitazione di 100 mq e testare l’efficienza e la qualità ambientale per un mese in un sito dedicato.

La sperimentazione e la raccolta di dati sarà possibile grazie a delle interfacce web e app mobile grazie alla quale informazioni come la temperatura, l’umidità, la qualità dell’aria e dell’illuminazione saranno costantemente monitorate.

I materiali della casa intelligente? Legno principalmente e altri materiali a bassissimo impatto ambientale. L’energia solare ciò che dà vita alla casa, per alimentare tutti i sistemi elettronici e scaldare gli ambienti e l’acqua.

Questo progetto fa parte di quella che viene chiamata Architettura 4.0. Chissà se un giorno avremo modo di vivere in queste case eco- sostenibili. Di certo non mancheranno tutti i comfort.

Fonte

 

Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *