Bassanini: “Rete unica Tlc per velocizzare migrazione alla fibra”

Il presidente di Open Fiber: “L’alternativa è la concorrenza, ma in regime di competizione si arriva meno velocemente ai clienti”.

franco bassanini

“Se non ci saranno le condizioni per arrivare ad una infrastruttura unica ci sarà la competizione infrastrutturale”. Ne è convinto il presidente di Open Fiber Franco Bassanini che ha parlato in occasione di un convegno alla Luiss sulle nuove reti.

Secondo Bassanini serve “che ci sia chiarezza su questo punto, così sarà più facile che ci siano le condizioni per arrivare ad una infrastruttura unica, non verticalmente integrata, con l’accordo di tutti”.

Secondo il presidente di Open Fiber, “oggi, in regime di competizione, si va a meno veloci” nel raggiungimento dei clienti con la fibra anche a causa di “qualche ostacolo alla migrazione che pone l’incumbent”.

Ieri, sempre parlando delle rete unica su cui stanno cercando l’accordo Tim e Open Fiber, il presidente di Agcom Angelo Marcello Cardani aveva chiarito che “l’integrazione con la fibra, l’infrastrutturazione, è un processo in corso”.

“Noi oggi abbiamo una realtà composta da decine di pezzi di rete in fibra appartenenti a varie società e istituzioni – ha spiegato in audizione alla Camera –Il ‘backbone’ più sviluppato è quello di Telecom ma se non sottraiamo a Telecom Italia il backbone, l’operazione che si sente ventilare, di unificazione di una sola rete, non può essere compiuta”.

Fonte: CorCom

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in: