Digital transformation, investimenti a +10,4%.

Il trend è decisamente al ribasso rispetto al +17,9% messo a segno nel 2019. Ma secondo Idc la spesa in Ict sarà molto più alta rispetto a quella complessiva globale. Tiene testa il manufacturing. Forte aumento per edilizia (+16,3%) e sanità (+15,7%).

Digital Transformation

La spesa per la trasformazione digitale continuerà a crescere nel 2020, nonostante la pandemia da Coronavirus. È quanto emerge dalla Worldwide Digital Transformation Spending Guide di Idc. 

La società di analisi prevede che gli investimenti toccheranno quota 1.300 miliardi di dollari a fine anno, pari al +10,4%.

Una percentuale decisamente al ribasso rispetto al +17,9% messo a segno nel 2019, ma che rappresenta comunque un aumento consistente al confronto con i tagli in altri comparti.

“Il Coronavirus ha stoppato l’economia mondiale, con implicazioni dirette e negative per gli investimenti in IT delle aziende – sottolinea Craig Simpson, senior researcher del Customer Insights and Analysis Group di Idc -.

Anche la spesa per la digitalizzazione di tecnologie e servizi è stata colpita da questa contrazione, ma fino ad ora è stata meno colpita rispetto ad altri settori perché molti progetti di digitalizzazione erano già in corso d’opera o pianificati e sono fondamentali per più ampie iniziative strategiche.

Rispetto alle nostre previsioni pre-coronavirus, il tasso di crescita su cinque anni della spesa per la trasformazione digitale di tecnologie e servizi è declinato nel complesso di poco meno di due punti percentuali”.

I segmenti dell’economia che hanno rallentato di più la spesa per la trasformazione digitale sono, secondo Idc, quelli che hanno registrato gli impatti più forti a causa della lockdown.

Così, vedranno una crescita del 5,3% nella spesa, in calo rispetto al 18,4% dell’anno prima, il settore alberghiero, i parchi tematici, i casino, i cinema. Inoltre, il manifatturiero, cioè il settore con la spesa maggiore per la trasformazione digitale, quest’anno crescerà “solo” del 6,6% rispetto al 14,5% dell’anno scorso.

Continueranno a marciare con un tasso di crescita a doppia cifra l’edilizia (16,3%) e la sanità (15,7%).

Il Covid-19 ha cancellato completamente quasi mezzo miliardo di dollari di investimenti in trasformazione digitale che avevamo stimato tra il 2020 e il 2023 – evidenzia Eileen Smith, vicepresidente di Idc –.

Nonostante queste perdite però, ci sono aree a forte opportunità di crescita . Ad esempio i sistemi di videoconferenza per il settore dell’educazione, le piattaforme multicanale per le telecomunicazioni e le piattaforme di automazione per le assicurazioni”.

La maggior parte della spesa per la digitalizzazione nel 2020 si concentrerà nel settore manifatturiero.

Gli Usa rimarranno il mercato più grande per la spesa in digitalizzazione di tecnologie e servizi, con circa un terzo del totale della torta.

L’Europa occidentale sarà il secondo mercato seguito da vicino dalla Cina che crescerà anno su anno del 13,6% e l’Europa occidentale del 12,8%.

 

Fonte: CorCom

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *