Elliot – Vivendi: in Tim scontro acceso

Lo scontro in Tim tra Elliot e Vivendi continua ad essere al centro dell’attenzione si mediatica che di Piazza Affari e Fulvio Conti (Presidente della società) dice di abbassare i toni.

I soci della Telecom Italia sono convocati per l’ennesimo redde rationem per il governo della società. All’ordine del giorno, oltre all’approvazione del bilancio 2018, c’è la revoca di cinque amministratori chiesta dal socio Vivendi, primo azionista detentore del 24% dei titoli. Dall’altra parte della barricata, il fondo Elliott che esprime la maggioranza del cda (avendo il 9,4% del capitale) e la Cassa depositi e prestiti, portatasi a un passo dal 10%.

Fulvio Conti, ha avviato i lavori con presente il 66,60% del capitale rappresentato. “Il nuovo corso di Tim è stato oggetto di contestazioni, polemiche e accuse” che ostacolano una “ordinata gestione e rischiano di distrarre dalle priorità operative. E’ giunto il momento di abbassare i toni e tornare a concentrarci sul successo industriale e commerciale di Tim”, ha detto.

Il mercato continua a interrogarsi sulle dinamiche interne all’azionariato di Tim mentre prendono quota le ipotesi di tentare una tregua tra la Vivendi ed Elliot. Tanto che la prima, praticamente certa di perdere la votazione assembleare sulla revoca degli amministratori – visto il “no” scontato da parte della Cdp – potrebbe decidere di non andare alla conta.

Fonte

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *