Industry 4.0, Ericsson dà vita una smart factory 5G negli Stati Uniti

Lo stabilimento, completamente automatizzato grazie alla connettività di ultima generazione, vedrà la luce nel 2020. La struttura – dedicata alla produzione di radio Advanced Antenna System – sarà parte della nuova supply chain globale del gruppo, in procinto di acquisire la divisione antenne radio e filtri della tedesca Kathrein.

industria 4

Ericsson annuncia la creazione di una smart factory completamente automatizzata. Il progetto prenderà vita negli Stati Uniti, e l’impianto sarà inaugurato nel 2020.

Lo stabilimento produrrà radio Advanced Antenna System per aumentare la capacità e la copertura di rete – compresa la copertura rurale – e le radio 5G per le aree urbane, entrambe necessarie per una rapida implementazione del 5G in Nord America.

L’ubicazione dello stabilimento sarà annunciata al termine delle trattative con le autorità statali e locali. Ericsson intende rendere la fabbrica operativa nei primi mesi del 2020.

La smart factory sarà dotata delle soluzioni 5G Ericsson per l’ambiente industriale e promuoverà l’impegno di Ericsson verso la sostenibilità, inclusa la certificazione Leed Gold.

La connettività 5G veloce e sicura consentirà operazioni agili e produzione flessibile.

Tutto questo verrà realizzato attraverso magazzini automatizzati, logistica connessa e assemblaggio, imballaggio e gestione del prodotto automatizzati, oltre all’uso di carrelli autonomi.

Gli ultimi prodotti tecnologici creati nello stabilimento consentiranno un rollout più rapido del 5G commerciale.

Ericsson prevede di impiegare inizialmente circa cento persone presso la struttura, che avrà una configurazione di produzione modulare e flessibile per consentire una rapida accelerazione e implementazione.

Il progetto è stato accolto con favore dalla Commissione federale per le comunicazioni degli Stati Uniti (Fcc). Ajit Pai, Presidente della Fcc, ha dichiarato: “Mi congratulo con Ericsson per la sua decisione di costruire un nuovo stabilimento negli Stati Uniti per la produzione di apparecchiature radio 5G, che sarà inaugurato nel 2020.

Realizzare apparecchiature 5G nel nostro Paese giova alla nostra economia, alla supply chain e favorisce un rapido sviluppo della connettività wireless di nuova generazione negli Usa”.

La struttura sarà parte integrante della supply chain globale di Ericsson, progettata affinché l’azienda possa lavorare a stretto contatto con i clienti attraverso le sue operazioni in Europa, Asia e America, garantendo consegne rapide e agili per soddisfare le esigenze dei clienti.

Il progetto si basa sull’iniziativa strategica annunciata in precedenza da Ericsson relativa agli Stati Uniti, mercato in cui l’azienda sta aumentando i propri investimenti per supportare l’adozione del 5G.

Ericsson sta inoltre procedendo in modo rapido al lancio dello smart manufacturing di nuova generazione attraverso un sistema di produzione modulare e flessibile nelle sue fabbriche in Estonia, Cina e Brasile.

La realizzazione della smart factory negli Stati Uniti consolida la strategia di Ericsson volta a incrementare i propri investimenti nella tecnologia delle antenne 5G: a febbraio 2019, infatti, l’azienda ha annunciato l’intenzione di acquisire la divisione antenne radio e filtri di Kathrein, azienda europea con quartier generale in Germania.

Questa acquisizione intende ampliare le capacità e le competenze di Ericsson nel settore e aumenta gli investimenti dell’azienda nella tecnologia per antenne 5G. Kathrein, infatti, è un fornitore leader a livello mondiale di tecnologie per antenne e filtri.

Oltre ad ampliare il portafoglio di Ericsson, l’acquisizione porterà competenze vitali per l’evoluzione delle reti radio avanzate.

Fonte: CorCom

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *