#iorestoacasa, in aumento il traffico Internet

L'emergenza coronavirus che costringe tutto il paese a isolarsi in casa sta facendo crescere il traffico Internet: già registrato un primo aumento.

#iorestoacasa

Spulciando tra gli aggiornamenti ufficiali pubblicati dalla Regione Piemonte in merito all’emergenza coronavirus emerge un dettaglio che fa ben sperare per quanto riguarda l’efficacia delle indicazioni giunte da governo e istituzioni: a testimonianza di come sempre più persone stiano adottando la linea #iorestoacasa si registra un aumento del traffico dati generato attraverso le piattaforme di streaming e altri servizi online.

Coronavirus: tutti in casa, più Internet e streaming

Nell’elenco degli update di oggi condivisi dalla regione uno in particolare reca il titolo “Aumentato l’utilizzo di Internet in Piemonte”.

Si parla di un +20% rispetto allo stesso periodo del 2019 e di un +50% in confronto al mese di gennaio prendendo in considerazione l’intervallo “da quando è scattata l’emergenza coronavirus” a oggi.

Queste le parole di Matteo Marnati, Assessore Regionale ai Servizi Digitali.

Il sistema regge anche a fronte di un significativo picco di richieste.

Il dato confortante è che l’utilizzo in aumento delle piattaforme ricreative indica una maggiore propensione dei cittadini a stare in casa, anche se sono ancora molti quelli che non hanno percepito la gravità della situazione.

Ancora, su Google si è registrato un +45%. Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato un approfondimento legato all’interesse nei confronti del tema sul motore di ricerca.

Il social network Facebook ha fatto segnare un +42%, mentre per Netflix e gli altri servizi di intrattenimento la crescita c’è, ma non è precisata.

I numeri sono quelli raccolti mediante uno studio commissionato al consorzio TOP-IX (TOrino Piemonte Internet eXchange). Non disponiamo al momento di dati più dettagliati o relativi all’intero territorio nazionale.

Fonte: Punto-Informatico.it

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in: