Nokia spinge sul 5G: sul piatto oltre 2mila “famiglie” di brevetti

E’ l’ammontare delle richieste presentate all’European telecommunications standards institute. Marcus Weldon: “Da precursori delle prime tecnologie cellulari continuiamo a spianare la strada all’innovazione”.

5G

Sono oltre 2mila le famiglie di brevetti che Nokia ha dichiarato allo European Telecommunications Standards Institute (Etsi) per lo standard 5G. Il processo di standardizzazione 5G – spiega l’azienda in una nota – è gestito da 3Gpp, una partnership di sette organizzazioni di sviluppo di standard, tra cui l’Etsi: in questo contesto le specifiche tecniche delle comunicazioni 5G sono state sviluppate in modo collaborativo, selezionando le migliori tecnologie offerte da una gamma di innovatori

Nokia, prosegue il comunicato, ha avuto un ruolo chiave nello sviluppo iniziale della prima serie di standard 5G interoperabili a livello globale per il completamento 3Gpp Release 15, e sta ora contribuendo alla prossima serie di standard, la Release 16.

“A ogni nuova ondata di trasformazione digitale, le innovazioni, le tecnologie e la ricerca e sviluppo di Nokia hanno cambiato il modo in cui il mondo è connesso.

I nostri ricercatori leader a livello mondiale hanno consentito a Nokia di costituire un portfolio brevettuale tra i più solidi del settore, mentre il nostro team di standardizzazione 5G fornisce una leadership critica al processo di standardizzazione 3GPP – afferma Marcus Weldon, chief technology officer e presidente dei Nokia Bell Labs –

Siamo stati i precursori delle prime innovazioni tecnologiche cellulari, che hanno gettato le fondamenta dell’intero settore e abbiamo continuato a spianare la strada a tecnologie rivoluzionarie, come Mimomassive MIMO, radio mmWave, modulazione avanzata e schemi di codifica, e il mobile edge computing. E la tradizione secondo cui le tecnologie inventate dai Nokia Bell Labs guidano il mondo continua chiaramente nell’era del 5G”.

La duemillesima famiglia di brevetti di Nokia dichiarata per il 5G viene dai Nokia Bell Labs di allborg, in Danimarca, e comprende un’invenzione atta a fornire risorse di rete per smartphone, dispositivi industriali e altre attrezzature con varie funzionalità e previsioni di accesso ai servizi con più bassa latenza.

L’attività di Nokia Technologies gestisce e concede in licenza il portafoglio brevetti di Nokia, con più di 150 licenziatari, tra cui la maggior parte dei principali fornitori di smartphone.

“In Nokia si è compresa da tempo l’importanza della standardizzazione aperta, volta a consentire ad altri di creare, in base alla nostra innovazione, nuovi prodotti per le persone in tutto il mondo – conclude Jenni Lukander, Presidente di Nokia Technologies – Tramite le licenze, altri settori e attività possono beneficiare dell’innovazione di Nokia, mentre cerchiamo di sviluppare un mondo ancora più connesso”

Fonte: CorCom

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *