Poste si dà all’ultrabroadband: accordo con Tim per servizi a cittadini e imprese

banda_ultralarga

La capillarità della rete unita a quella degli uffici postali per spingere la connettività in Italia e abbattere il digital divide. E Vodafone si aggiudica il contratto per la telefonia mobile.

Anche Poste Italiane si dà alla banda ultralargaEd è Tim la telco con cui porterà avanti il proprio piano. A gestire la nuova sfida sarà la controllata Poste Pay e l’obiettivo è di portare i servizi di connettività a privati ma anche alle aziende.

“Grazie a questo accordo, Poste Italiane fornirà al Paese servizi in fibra ottica mediante tecnologie a banda ultralarga, coniugando la capillarità della rete degli uffici postali con la diffusione della rete Tim su tutto il territorio nazionale”, si legge nella nota che annuncia la partnership.

“L’iniziativa si colloca nel quadro della strategia di consolidamento dei servizi di telefonia fissa da parte di PostePay e punta ad ampliare la gamma di offerte rivolte al mercato consumer e business, con nuovi servizi ultrabroadband in fibra ottica, con l’obiettivo di ridurre sempre di più il digital divide tra le diverse aree del Paese”.

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *