Sky battezza l’ultranetwork

Le novità annunciate dall’Ad Maximo Ibarra. Alla rete di Open Fiber si affiancherà quella di Fastweb. “Nasce oggi il nostro triple play, infrastruttura progettata per il futuro”. Offerta base a partire da 29,90 euro al mese. Investimento da 230 milioni, 270 assunzioni.

Sky Italia

Di M. Fiordalisi - Direttore CorCom

Sky Wi-Fi: questo il nome della nuova offerta a banda ultralarga annunciata oggi dall’Ad Maximo Ibarra.

Battezziamo oggi il nostro ultranetwork”, annuncia Ibarra evidenziando le caratteristiche “uniche” dell’offerta che fa leva da un lato sul mix fibra-wi-fi e dall’altro sull’ampia gamma di contenuti già in capo alla media company.

La fibra è quella targata Open Fiber “ma da dopo l’estate affiancheremo anche quella di Fastweb per raggiungere le località non coperte da OF”, annuncia Ibarra.

La nuova offerta sarà disponibile sin da subito in 26 città e si salirà a oltre 120 già entro l’estate coprendo cosi la gran parte dei capoluoghi italiani e Roma, in 5 grandi quartieri della città.

E progressivamente la copertura si estenderà sulla base dell’estensione della rete di Open Fiber, ha annunciato Ibarra.

per poi ampliare progressivamente la copertura.

“Abbiamo una partnership importante con Open fiber che ha fibra vera e mettiamo a disposizione dei nostri clienti un network che nasce da zero. Il tutto traendo vantaggio da collaborazioni con il nostro azionista Comcast e con i colleghi di Sky Uk che hanno lanciato il servizio broadband diversi anni fa. 

Vantiamo inoltre collaborazioni con 5 startup in Italia che ci hanno aiutato a progettare il servizio”, sottolinea Ibarra evidenziando che l’azienda ha investito 230 milioni di euro e assunto 270 persone. “E metteremo in campo ulteriori investimenti”, annuncia Ibarra.

Ma diversamente dalle offerte di altri operatori, Sky ha deciso di scommettere sul wi-fi in qualità di tecnologia “domestica” chiave.

Il vero fiore all’occhiello è rappresentato dallo Sky wi-fi Hub, un dispositivo intelligente che “impara dai consumi degli utenti e quindi ottimizza la quantità di banda disponibile all’interno delle abitazioni”, puntualizza Ibarra.

“La differenza non la fa solo la fibra ma l’esperienza in casa, ecco perché abbiamo sviluppato un vero e proprio hub che abbiamo personalizzato facendo leva su quello di Comvast”.

 

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *