Spesa IT globale a 3.500 miliardi di dollari nel 2020, il Covid taglia le stime del 7,3%

Digital Marketing

La pandemia abbatte investimenti e ricavi in quasi tutti i mercati internazionali. Quello IT non ne è esente. Nuovo studio sui livelli di spesa globali per nell’information technology: male i settori device e data center, meglio il comparto servizi e delle soluzioni IaaS. Rimbalzo generale nel 2021.

di Flavio Fabbri | Key4Biz

La pandemia globale di Coronavirus sta impattando pesantemente sul mercato dell’Information technology (IT) e secondo l’ultimo Report Gartner la spesa in questo mercato potrebbe ridursi del 7,3% entro la fine dell’anno, attestandosi a 3.530 miliardi di dollari.

L’intero settore registrerà voci in negativo entro la fine dell’anno in corso – ha spiegato in una nota John-David Lovelock, Research vice president di Gartner – ma ci attendiamo un rimbalzo deciso e rapido per il 2021”.

Il taglio della spesa IT globale

Già a marzo si prospettava una riduzione consistente degli investimenti nel settore IT, paventando una crescita zero per il 2020, ma il dato è decisamente peggiorato in questi ultimi mesi.

Il problema è che non tutti i segmenti del mercato IT riusciranno a recuperare quanto perduto. L’improvvisa mancanza di entrate costringerà molte organizzazioni ad abbandonare i precedenti processi di digitalizzazione, iniziandone altri, con budget e tecnologie diversi.

Il segmento device potrebbe perdere la fetta maggiore di investimenti, con un -16,1% ella fine del 2020, e nel 2021 il rimbalzo atteso è solamente del +2,4%, passando sostanzialmente da 711,5 milioni di dollari di fine 2019 ai 596 milioni di dollari di quest’anno, ai possibili 611 milioni di dollari del 2021.

Seguono i sistemi per data center, che dovrebbero arrivare a perdere il 10,3% della spesa per il 2020, con un rimbalzo del +6,2% nel 2021.

La tenuta del comparto servizi

Il segmento che perde meno, secondo lo studio, potrebbe essere quello dei servizi di comunicazione, che vedrà ridurre la spesa del 3.3%, con un rimbalzo atteso per il 2021 del +3%.

Buono il recupero anche dei servizi IT, che quest’anno perderanno il 6,8% degli investimenti, per recuperare nel 2021 con un rimbalzo del +5,5%.

Per ridurre l’impatto della pandemia sulla spesa, i CIO si concentreranno su prodotti e servizi in abbonamento per contenere i costi della ripartenza. Le soluzioni Infrastructure-as-a-service (IaaS), ad esempio, chiuderanno il 2020 con un aumento degli investimenti del +13,4% a 50,4 miliardi di dollari.

Nel 2021, inoltre, le soluzioni IaaS continueranno a crescere a livello globale, con un +27,6% di spesa a 64,3 miliardi di dollari.

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *