Tim, Gubitosi: “Lanciamo il 5G tra giugno e luglio”

L’Ad svela anche la roadmap dell’accordo con Vodafone sulle torri: “Sarà firmato entro l’estate”. E sui colloqui con Open Fiber dice: “Siamo a buon punto. Integrazione strategica”.

Gubitosi

 

“Fra giugno e luglio lanceremo il 5G in Italia, e arriverà anche a Firenze”. Lo ha affermato Luigi Gubitosi, amministratore delegato di Tim, intervenendo a una conferenza stampa nel capoluogo toscano con il sindaco Dario Nardella.

L’evento è stato, dunque, l’occasione per annunciare i passi avanti nelle strategie dell’operatore. A cominciare dall’accordo tra Tim e Vodafone su Inwit e la condivisione delle torri per le reti mobili 5G. “L’intesa – ha annunciato il manager – potrà essere firmata entro la fine dell’estate.

Il 1° agosto avremo il consiglio d’amministrazione. Il mio impegno con il consiglio è di portarlo entro quella data”. Un accordo che, nelle intenzioni di Gubitosi, è aperto anche a Iliad.

“L’architettura dell’accordo è aperta e ci farebbe piacere se altri operatori partecipassero – ha spiegato – Il 5G è stato costosissimo, è importante condividerlo e svilupparlo in fretta per avere ricavi”.

“Noi e Vodafone – ha aggiunto ancora l’Ad di Tim – ne abbiamo pagato la maggior parte. Se Iliad vorrà essere della partita con noi ci farà piacere”. La compagnia guidata da Benedetto Levi ha inviato una lettera all’Agcom dove evidenziava timori sul fatto che l’accordo sulle torri potesse ledere la concorrenza.

Per quanto riguarda i colloqui con Open Fiber, Gubitosi fa sapere che sono “abbastanza avanti”. “ Nei prossimi mesi ne parleremo in Cda di Tim – ha puntualizzato – Appena saremo pronti in Tim la parola passerà agli azionisti, e passeremo al successivo livello di interlocuzione”.

Un’eventuale integrazione di Open Fiber in Tim “secondo me sarebbe un’operazione positiva per entrambe le aziende”, ha concluso l’Ad.

Fonte: CorCom

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *