Trasferimento tecnologico, i fondi aumentano a 7,5 milioni

Ai primi 64 candidati ammessi al piano di potenziamento degli Uffici di Trasferimento Tecnologico, per un importo di oltre 5 milioni di euro, si aggiungono 27 ulteriori partecipanti.

mise

Sono 91 i progetti finanziati complessivamente nell’ambito del Bando per il potenziamento degli Uffici di Trasferimento Tecnologico (Utt) emanato dal Ministero dello Sviluppo economico a fine 2019, che ha il compito di rafforzare la sinergia tra il mondo della ricerca e il sistema produttivo sul territorio nazionale.

È lo stesso dicastero a comunicarlo con una nota pubblicata sul sito del Mise.

Si tratta di un investimento totale di 7,55 milioni di euro per progetti presentati da Università, Enti pubblici di ricerca e Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, che vedranno nei prossimi tre anni 125 giovani esperti altamente qualificati impegnati a facilitare i processi di trasferimento tecnologico.

La nuova tranche di finanziamenti

Ai primi 64 progetti ammessi negli scorsi mesi al primo finanziamento previsto dal Bando, per un importo di oltre 5 milioni di euro che ha consentito a 85 giovani esperti di proseguire nelle loro attività, si aggiunge l’elenco pubblicato sul sito relativo agli ulteriori 27 progetti ammessi al secondo finanziamento.

In particolare, sono stati finanziati 20 progetti con le risorse del Ministero dello Sviluppo economico e sette con le risorse del Ministero della Salute riservate agli Irccs.

L’importo delle risorse stanziate per i 27 progetti è pari a 2.444.870,54 euro e grazie a questa misura opereranno altri 40 giovani altamente qualificati per almeno tre anni.

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *