Vivendi: azionista indispensabile per Tim

Durante il corso dell’Assemblea degli azionisti di Telecom Italia del 29 marzo “Vivendi ha dimostrato di essere un’azionista determinato con i mezzi per raggiungere i propri obiettivi” queste le parole di Arnaud de Puyfontaine, CEO di Vivendi, in merito all’impegno del gruppo francese in Tim.

“Telecom Italia e l’Italia – sottolinea de Puyfontaine – occupano un posto importante” nella costruzione del gruppo paneuropeo che è un obiettivo di Vivendi: “Da un lato il gruppo intende distribuire i propri contenuti attraverso il proprio network e dall’altro attraverso operatori tlc che sono partner strategici proprio nella distribuzione dei contenuti e per monetizzarli”.

Come obiettivo “Vivendi intende creare le condizioni indispensabili al successo di Tim che, ha bisogno di un piano industriale ambizioso e di lungo termine per permettere al gruppo di tornare ad un leadership europea e competere alla pari con gli altri attori del settore e ha anche la necessità di avere una governance trasparente e ripacificata in un CdA efficace e indipendente. Lo dico ‘urbi et orbi’: Vivendi è in Italia per molto tempo, per fare vincere Tim e tessere dei legami solidi sia nei contenuti che nei media. In queste settimane – sottolinea – ci sono stati passi avanti significativi e incoraggianti ma restano molte sfide da affrontare”. Vivendi, aggiunge, “può contare su un azionista industriale di riferimento, che è il gruppo Bolloré, per permettere al management di raggiungere i suoi obiettivi”.

Tim – sottolinea – “ha molto potenziale ed è un’impresa che vogliamo accompagnare nel tempo. E’ un attore essenziale nel settore tlc e Vivendi sarà un partner industriale di Tim nel lungo termine. La strada non è stata semplice finora ma dall’Assemblea del 29 marzo sono emersi dei segnali positivi che sono stati ricevuti in Italia. Sono fiducioso sulla possibilità di costruire una storia di successo con Tim in Italia”.

Fonte

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *